La bionica economica - La natura come modello

               Lo spirito creativo umano può fare varie invenzioni (...), ma non riuscirà mai a farne una più bella, più economica e più diretta di quella della natura, perché non manca nulla nelle sue invenzioni, e nulla è troppo.

Leonardo da Vinci, artista e studioso universale (1452-1519)

Fascino Bionico

La bionica si occupa del trasferimento dei fenomeni naturali alla tecnologia. Si basa sul presupposto che la natura vivente sviluppa strutture e processi ottimizzati attraverso processi evolutivi, dai quali l'uomo può imparare.

Un nuovo approccio con una lunga tradizione

Il termine "bionica" è stato coniato nel 1960 dal maggiore dell'aviazione americana Jack E. Steele ha introdotto il termine "bionics" nell'equivalente inglese di "bionics" in un simposio. Tuttavia, l'idea alla base è molto più antica. Nella conquista dello spazio aereo, la natura è stata il padrino fin dall'inizio. Già nel XVI secolo Leonardo da Vinci inventò le macchine volanti sul modello del volo degli uccelli ed è quindi considerato il capostipite della bionica.

All'inizio del XIX secolo, George Cayley si orientò verso i semi volanti delle piante autoctone nella costruzione dei primi paracadute funzionanti. Otto Lilienthal è stato il primo a riconoscere l'importanza della campanatura alare per la portanza all'inizio del XX secolo - e ha così gettato le basi per i primi voli di planata di successo.

Così come ogni ingegnere aeronautico dovrebbe studiare il volo degli uccelli, la bionica economica studia quali processi naturali potrebbero servire da modello per processi economici di successo.

Il ciclo della vita come modello economico?

Da 20 anni ormai, la Gradido Academy for Economic Bionics ha sviluppato una "moneta comune" alternativa basata sui modelli della natura. La natura segue la regola che solo dove qualcosa passa può emergere qualcosa di nuovo, e quindi è possibile un miglioramento a lungo termine (evoluzione). La sua ricetta per il successo è il "ciclo della vita". Se anche la nostra economia seguisse questo ciclo naturale, allora, secondo la valutazione dei biologi economici, si potrebbero risolvere praticamente tutti i problemi monetari del mondo.

L'ora
di bionica economica

La crisi della corona globale non solo crea la necessità di un ripensamento, ma evidenzia anche la fragilità del sistema economico dominante. Apre anche una nuova ricettività ai modelli di successo della natura, che da quattro miliardi e mezzo di anni stanno dimostrando il loro valore. Di conseguenza, la società guarda con sempre maggiore aspettativa alla scienza ancora giovane della bionica economica e alle sue risposte alle domande esistenziali del nostro tempo.