Grande cooperazione: energia pulita per l'autosufficienza decentralizzata

Ospite: Harald Reichl

L'interruzione di corrente e il blackout sono argomenti che attirano sempre più l'attenzione dei media. Molti di noi si chiedono come sarebbe la vita in una tale emergenza e come possiamo proteggerci dalle gravi conseguenze. Come possiamo renderci indipendenti dalle strutture centralizzate e avvicinarci così al sogno di una vita libera?

Sempre di più, le grandi e complesse reti energetiche stanno diventando il tallone d'Achille dell'intera civiltà. Come esseri umani individuali, siamo in grado di liberarci dalla dipendenza di strutture così potenti? Un approvvigionamento energetico decentralizzato permetterebbe forse un mondo molto più giusto per tutte le persone?

Il nostro ospite di oggi, Harald Reichl, lavorava nell'alta finanza ed era un appassionato di auto veloci ad alto consumo di carburante. Nel frattempo, dedica la sua vita interamente alla generazione di energia pulita. Proprio come Gradido fa nel campo del denaro e del sistema economico, sostiene l'indipendenza delle persone con il suo Istituto di Ricerca Plasmatec. L'associazione senza scopo di lucro si è posta l'obiettivo di fornire l'accesso all'energia autosufficiente a basso costo per un'ampia classe di persone attraverso l'innovativo ritrattamento di batterie ricaricabili.

Harald Reichl ha capito presto quanta elettricità e quanto denaro vengono sprecati nella produzione di petrolio e nella generazione di carburante e ha fondato la sua prima azienda di energia rinnovabile nel 2012. Gestisce la sua casa in modo quasi energeticamente autosufficiente. Ha aiutato a creare il più grande sistema di car-sharing elettrico dell'Austria, che ha vinto il Premio Energia Clima della Camera di Commercio di Vienna.

Nel suo Istituto di ricerca Plasmatec, Harald tiene dei workshop su come costruire le proprie unità di stoccaggio domestiche da batterie riciclate, che possono essere integrate con pannelli solari per produrre la propria elettricità. Questo rende possibile la produzione indipendente di energia per gran parte dell'anno.

Una cooperazione tra l'Istituto di Ricerca Plasmatec e la comunità di Gradido potrebbe portare un grande potenziale, perché in tale Grande Cooperazione copriamo con il sistema monetario e l'alimentazione due dei più importanti pilastri di un futuro umano in armonia con la natura.

L'elettricità è qualcosa che molte persone rispettano e preferiscono lasciare agli esperti. In questi casi, l'Istituto di Ricerca Plasmatec si fa carico del progetto. Coloro che collaborano da soli riducono i loro costi e guadagnano allo stesso tempo un prezioso know-how.

La messa in rete di visionari e progettisti di un futuro a misura di nipote è enormemente importante in un momento in cui i poteri istituzionali stanno cercando di soffocare l'indipendenza delle persone in modo repressivo. Chi vuole dover rispondere in seguito alle domande dei propri figli e nipoti sul perché non hanno fatto rete e non hanno dato il loro contributo alla liberazione della famiglia umana? Insieme in una "Grande Cooperazione di persone e forze che sostengono la vita" creiamo la trasformazione pacifica in un mondo sano, pulito e vivibile - per noi stessi e per le generazioni future.

A sinistra:
Istituto Plasmatec
Plasfour

Trascrizione (tradotto automaticamente)