Gradido dà alla 'Generation Reset' un futuro pieno di vita

Sicurezza e prospettiva invece di paura e solitudine

Künzelsau,11.05.2021 - La 'Generazione Reset' è unita dall'esperienza che i loro sogni sono stati infranti. Le loro vite sono cambiate radicalmente nel giro di un anno. Ora una sfida di proporzioni storiche attende i giovani: devono plasmare il loro futuro e quello della società dopo la crisi. Per trovare il coraggio e la forza di sviluppare una nuova visione e mettere in discussione i propri valori, hanno bisogno di sicurezza, prospettiva e sostegno. La Gradido Academy ha già sviluppato il modello giusto per questo nuovo inizio negli ultimi 20 anni. Intorno alla moneta del bene comune "Gradido", la bionica economica presenta il programma quadro per una vita appagata in una comunità vivace. E le porte dell'istituto di ricerca gratuito sono spalancate a tutti coloro che vogliono intraprendere il cammino verso un futuro degno di essere vissuto.

Ostacolato all'inizio

Il termine "Generation Reset" è stato coniato dal ricercatore di giovani Simon Schnetzer. Comprende adolescenti e giovani adulti che sono stati perturbati in una fase sensibile del loro sviluppo della personalità. Molti hanno perso un senso di controllo sulla loro vita: "Corona viene e va alla fine, quello che rimane è il reset che cambia la vita". Le perturbazioni sociali ed economiche hanno cambiato fondamentalmente e permanentemente le vite e le biografie delle giovani generazioni. Devono ancora ritrovare la fiducia l'uno nell'altro, nell'economia, nella politica e nel futuro. L'autore dello studio recentemente pubblicato "Giovani tedeschi 2021" conclude: "Ciò di cui i giovani hanno più bisogno è una prospettiva. Che non siano più vittime della crisi e del sistema, ma diventino parte della soluzione come modellatori del futuro".

Il know-how digitale non è una panacea

Secondo il rinomato futurologo Klaus Hurrelmann, le prospettive di un nuovo inizio di successo della "Generazione Reset" non sono affatto male. Il professore di salute pubblica e di educazione alla Hertie School of Governance ha accompagnato lo studio. Egli ritiene che i giovani ben istruiti e digitalmente affini saranno corteggiati ancora di più dalle aziende in futuro, "perché tutto si sta spostando verso questa modalità di produttività". Secondo Schnetzer, tuttavia, "l'educazione digitale non può sostituire ciò di cui questa società ha più bisogno in questo momento: Partecipazione e coesione. Secondo i risultati dello studio attuale, i desideri più urgenti che i giovani hanno per la politica sono: più opportunità di essere coinvolti, un sistema educativo migliore, un'azione più decisa sulla protezione del clima, il rafforzamento della coesione sociale e un orientamento più sociale ed ecologico del sistema economico.

I social media non sostituiscono la convivenza

Vogliamo dare a tutti i giovani un buon futuro". Per molti, la protezione delle nostre basi naturali della vita è molto importante", avverte anche Margret Baier, la proprietaria della Accademia Gradido : "Spostare la nostra vita sociale ancora di più nel digitale sarebbe una strada completamente sbagliata. Lo stato naturale è la simbiosi. Abbiamo bisogno di un nuovo insieme - insieme invece che da soli". Questo è confermato anche da un recente rapporto della rivista culturale NDR. Lì, giovani ben collegati e professionalmente di successo tra i 20 e i 40 anni riferiscono in modo impressionante della solitudine angosciante nella loro vita. Nel suo libro omonimo, "Die neue Einsamkeit" ("La nuova solitudine"), la giovane autrice Diana Kinnert descrive anche: "Tutti gli studi dicono che tutte le giovani generazioni sono estremamente sole, anche se in realtà siamo la generazione più accessibile e in rete di tutti i tempi. E io lo interpreto come un ritiro. E questo è dovuto a richieste eccessive, complessità, accelerazione e frammentazione".

I giovani hanno diritto alidesideri e allo sviluppo della vita

Il rinomato ricercatore cerebrale, il Prof. Dr. Gerald Hüther, metterebbe definitivamente fine a questa tendenza. Nel podcast di Gradido su "Fiducia, Sicurezza e Prospettiva", ha detto: "Sarebbe un disastro se allevassimo una generazione di bambini per sopprimere i propri bisogni vitali - per funzionare come robot". (https://gradido.net/de/episode-15) Kinnert incolpa l'economia per "l'epidemia della nuova solitudine": "I giovani oggi si nomadizzano da un lavoro all'altro. Non c'è sicurezza. La fiducia e l'intimità diventano avventure". Anche Bernd Hückstädt, cofondatore dell' Accademia Gradido per la bionica economica, chiede una trasformazione del sistema economico e finanziario prevalente: "Dobbiamo riconquistare la fiducia dei giovani offrendo sicurezza, pari opportunità e la possibilità di svilupparsi. E tenere assolutamente conto del bisogno di scambio, di vicinanza e di comunità di ognuno".

Il modello Gradido, che gli esperti di bionica economica hanno sviluppato durante più di vent'anni sulla base di modelli di successo della natura vecchi di miliardi di anni, può soddisfare questi desideri. Grazie ad un "Reddito di Base Attivo", ogni persona ha la possibilità di "Partecipazione Incondizionata". Può contribuire alla comunità con attività che sceglie liberamente e assicurarsi così il suo sostentamento. Il miglior sviluppo possibile dell'individuo diventa l'obiettivo dichiarato di tutti, perché solo così ognuno può dare il maggior contributo possibile alla comunità. Un sistema educativo equo è una parte obbligatoria di questo. Fondi separati per le spese statali e ambientali assicurano l'approvvigionamento della comunità e la protezione della natura. Inoltre, il modello intorno alla moneta bene comune si basa sull'abbandono del principio della moneta debito. Invece, vengono creati 3000 Gradido (GDD) pro capite, che vengono utilizzati in parti uguali per il Reddito di Base Attivo, il Fondo Statale e il Fondo Ambientale. Un regalo ai giovani, che saranno così sollevati dalla paura di ereditare montagne insormontabili di debiti. E una possibilità del tutto nuova per la coesistenza gioiosa e fiduciosa di generazioni diverse.

Il bisogno di vicinanza è sistematicamente rilevante

Alla fine del suo impressionante libro, Diana Kinnert dice: "Il bisogno di vicinanza è sistematicamente rilevante". Anche gli esperti di bionica economica della Acadenia Gradido hanno basato il loro modello su questa intuizione, creando così le basi per una forma di convivenza che tiene conto di questo bisogno elementare e del grande desiderio di convivenza fiduciosa e di realizzazione personale attraverso lo sviluppo. "Questo può sembrare un'utopia", elabora il bionico economico Hückstädt, "ma ora che la recente crisi ha rivelato così abbondantemente chiari i molti difetti del sistema prevalente, ora sarebbe il momento ideale per provare, come alternativa, il percorso che la natura ci propone così volentieri - in modo che possiamo finalmente vivere tutti insieme curati e realizzati. I nostri figli meritano questa possibilità e speriamo che la colgano".

Dettagli sul modello Gradido e interessanti episodi del podcast Gradido su www.gradido.net.

Informazioni sulla Accademia Gradido
L,'Accademia Gradido per la bionica economica ha sviluppato una "moneta del bene comune" alternativa basata sui modelli della natura. La natura segue la regola che solo dove qualcosa passa può emergere qualcosa di nuovo, e quindi è possibile un miglioramento a lungo termine (evoluzione). La sua ricetta per il successo è il "ciclo della vita". Se anche la nostra economia seguisse questo ciclo naturale, allora, secondo la valutazione dei esperti di bionica economica, si potrebbero risolvere praticamente tutti i problemi monetari del mondo. Il modello Gradido si basa sull'idea che non solo ogni persona, ma anche ogni Stato riceve un reddito generato su base di attivi. In questo modo può svolgere tutti i suoi compiti senza dover riscuotere le tasse. La deflazione o l'inflazione appartengono al passato. L'economia è liberata dalla costante costrizione a crescere, il pericolo di un crollo del sistema finanziario è finalmente scongiurato.www.gradido.net)

Persona di contatto per i media:
Märzheuser Communication Consulting GmbH
Michael Märzheuser
Socio gestore
Maximilianstrasse 13
80539 Monaco di Baviera
Telefono: +49 89-203 006-480
E-mail: gradido@maerzheuser.com
Internet: www.maerzheuser.com